Estate in arrivo: dopo il frigorifero quale elettrodomestico fa impennare le bollette?

Estate in arrivo: dopo il frigorifero quale elettrodomestico fa impennare le bollette?

La scorsa volta era tutta colpa del frigo, ma continua il viaggio alla scoperta degli elettrodomestici che consumano di più in estate, che oggi ci porta a svelare un altro elettrodomestico responsabile dell’aumento dei consumi e della nostra bolletta: questa volta tocca al condizionatore ed il consiglio di questa settimana è.. usalo in maniera furba! Vedremo insieme in che modo 😃

 Dai dati rilevati da Ned emerge infatti che il condizionatore produce un aumento medio del 10% sul consumo totale della casa; se usato per circa 50 minuti al giorno, infatti, l’energia consumata è di 712kWh, equivalenti a circa 5 euro al mese.

A proposito, se anche tu hai un condizionatore in casa, noi di Midori ti diamo la possibilità di diventare tester per 1 giorno, ovvero di essere tra i primi a testare in anteprima le funzionalità di Ned contribuendo allo sviluppo di prodotti innovativi smart home per il monitoraggio dei consumi elettrici (scopri qui come fare)

Inoltre, alcuni condizionatori rimangono accesi per 7 ore al giorno, consumando circa 7 kWh, ovvero quanto un appartamento di una famiglia italiana in un’intera giornata!

Per cui se acceso tutti i giorni, per 7 ore al giorno nei mesi più caldi dell’estate, come luglio e agosto, comporterebbe una spesa di quasi 100 !

I dati rilevati da Ned dimostrano che alzare anche solo di 1° C la temperatura impostata permette un risparmio del 7%.

E quindi come si può intervenire per usare questo elettrodomestico al meglio? Ecco la lista di azioni che Ned consiglia di seguire per utilizzare in maniera più efficiente il condizionatore ed eliminare gli sprechi di energia.

 

  • Non impostare il condizionatore a meno di 6° rispetto alla temperatura esterna. Esperti raccomandano che la differenza termica tra l’interno e l’esterno dell’abitazione non dovrebbe superare i 7 – 8°.

 

  • Imposta la temperatura del condizionatore a non più di 27°C , così da rinfrescare senza danneggiare salute, ambiente e portafogli. La temperatura ideale in casa secondo il Ministero della Salute è di 25-27°[1].

 

  • Fai una corretta manutenzione: revisiona e pulisci frequentemente il filtro, controlla il fluido refrigerante e il compressore dell’impianto di condizionamento per evitare un accumulo di polveri e scorie; quando è troppo sporco o usurato l’impianto consuma più energia oltre a danneggiare la nostra salute.

 

  • Chiudi le finestre nelle ore più calde e durante l’uso del condizionatore: può sembrare un consiglio scontato, ma da adottare se si considera che il 25-30% del calore arriva direttamente dalle finestre.[2] Chiuderle permette all’impianto di fare meno fatica nel raffreddare gli ambienti di casa.

 

  • Preferisci il deumidificatore: in base ai dati di Ned un deumidificatore consuma meno di un condizionatore principalmente perché lavora molto all’inizio, ma una volta eliminata l’umidità in eccesso nell’aria agisce solo per mantenere lo stato climatico ottimale. Ned ha rilevato che un deumidificatore acceso per 7 ore al giorno consuma circa 1,19 kWh per cui se utilizzato tutti giorni nei mesi di luglio e agosto comporterebbe una spesa pari a circa 17

 

  • Proteggi pareti e balconi coltivando il tuo pollice verde: la presenza di vegetazione in pareti o balconi riduce fino al 50% i consumi per il raffreddamento. Quando sono presenti piante o rampicanti la temperatura si dimezza, passando da 60° a 30°.

 

  • Stacca sempre la spina o spegni l’interruttore del quadro elettrico nei mesi in cui il condizionatore non viene utilizzato: i dati rilevati da Ned hanno dimostrato che lasciare il condizionatore in standby per l’intero anno aumenta la spesa complessiva di oltre 60€!

 

Il risparmio passa prima di tutto da un attento monitoraggio di consumi, per scoprire in maniera puntuale dove e come intervenire tagliando inutili sprechi, ed in questo Ned è un validissimo assistente. Provalo anche tu diventando tester per 1 giorno per essere tra i primi a testare in anteprima le funzionalità di Ned contribuendo allo sviluppo di prodotti innovativi smart home per il monitoraggio dei consumi elettrici! Puoi iscriverti gratuitamente Qui.

 

 

[1] Come migliorare il microclima delle abitazioni durante l’estate. Regole per l’uso corretto degli impianti di aria condizionata http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_opuscoliPoster_117_allegato.pdf

[2]https://it.businessinsider.com/urlo-africano-estate-torrida-come-sopravvivere-al-caldo-senza-aria-condizionata/